In questo caso ci si può rivolgere a fonti differenti; si possono utilizzare pannelli fotovoltaici per scaldare l’acqua oppure pompe di calore, tipiche degli impianti termo-idraulici. In una casa in classe A, cioè certificata per la massima resa energetica possibile, ciò è sufficiente a garantire un buon riscaldamento anche nelle zone più fredde, muri e serramenti permettando.
A valle dell’impianto è importante l’adozione del sistema ‘a pavimento’, che consiste nella creazione di un sistema di tubature poste a serpentina in un’intercapedine fra la superficie calpestabile ed il fondo del pavimento.
Nelle tubature verrà fatta passare l’acqua calda, la quale scalderà il pavimento e la casa in modo quasi impercettibile, restituendo un piacevolissimo benessere ai piedi.
Il vantaggio di questo sistema è l’uniformità con la quale la temperatura si distribuisce nei locali, e la percezione del calore, nettamente superiore fin da temperature ben più basse rispetto alla tecnologia a radiatori; inoltre, l’acqua che passa nella serpentina è scaldata ad una temperatura fra i 35 ed i 40 gradi centigradi, 30-35 gradi in meno rispetto alla temperatura dell’acqua che circola nei radiatori a muro. Tutto questo si traduce ovviamente in un sensibile risparmio energetico, anche presumendo di utilizzare l’energia termica proveniente dai pannelli solari.
Prata srl utilizza inoltre particolari elementi che tengono in sede, in maniera molto precisa ed ordinata, le piccole tubature flessibili che costituiscono la serpentina, dimostrando capacità realizzative estetiche oltre che funzionali, fattore che definisce l’ottima professionalità di un team che fa di ogni realizzazione un’opera da prendere come esempio.

Chiama subito